Giovedì, 30 Giugno, 2016
In piazza della Sala arriva un defibrillatore
É stato installato grazie al contributo di VIBanca

In piazza della Sala arriva un defibrillatore

É stato installato il 1 luglio all'interno de “La Degna Tana”. La presenza del dispositivo sarà segnalata anche all'esterno dell'esercizio

 

In piazza della Sala arriva un defibrillatore. Si tratta di un dispositivo di importanza fondamentale in caso di arresto cardiaco, che da venerdì 1 luglio sarà collocato nel centro storico, all'interno della birreria La Degna Tana, grazie a una proposta dell'Amministrazione comunale, al contributo di ViBanca, alla collaborazione di Confcommercio e delle associazioni di volontariato Cuoriamoci e Avis.
L'esercizio situato in piazza della Sala ha espresso la propria disponibilità a seguito della richiesta avanzata a tutte le associazioni di categoria nella quale si faceva riferimento a due criteri, che il dispositivo potesse essere collocato in una zona centrale del comparto e che l'esercizio osservasse, nel rispetto dei regolamenti vigenti, la massima estensione oraria per garantire sia coloro che frequentano la zona nell'orario serale ma anche durante le ore del mattino.

L'idea di dotare il centro storico di un defibrillatore ha preso campo all'interno dei lavori della V commissione consiliare con l'obiettivo di assicurare un solerte intervento nei casi di arresto cardiaco che potrebbero verificarsi nel centro della città. Il lavoro di squadra ha permesso, quindi, di mettere insieme tutte quelle risorse necessarie per realizzare il progetto, chiaro segnale di attenzione verso chi frequenta giornalmente il centro storico.
Nella vicina piazza del Duomo sono dislocati cinque defibrillatori.

Il reticolo di vie che compone il centro storico, e in particolare piazza della Sala e degli Ortaggi, è sede di numerose attività a carattere commerciale ed è costantemente animata da giovani e anziani, ad ogni ora del giorno e della sera – evidenzia l'assessore alle attività produttive Tina Nuti -. Con un piccolo, ma fondamentale, segno di attenzione, quale l'acquisto e la collocazione di un defibrillatore, possiamo assicurare a quanti si recano nel cuore della città, maggiore prontezza di intervento in caso di un malore improvviso come l'arresto cardiaco. Per andare verso l'obiettivo di una città cardio-protetta si è rivelata fondamentale la sinergia tra pubblico, privato e mondo del volontariato, ognuno con le proprie risorse e potenzialità”.

La proposta di installare un defibrillatore nell'area storica del centro è stata raccolta dalla ViBanca che ha stanziato i fondi per l'acquisto del dispositivo.
Di un altro passaggio fondamentale si occuperà l'associazione Cuoriamoci: la formazione di circa venti volontari individuati sia tra il personale de La Degna Tana sia di altri esercizi commerciali del comparto. La onlus, infatti, ha tra le proprie finalità quella di sensibilizzare all'impiego della defibrillazione precoce e alla pratica di tutte le attività a essa correlate. Il corso di formazione avrà la durata di cinque ore e sarà svolto con l'ausilio del personale del 118.
Altrettanto importante il ruolo di Avis, impegnato nell'attività di sensibilizzazione, ma anche nella collocazione del dispositivo, la cui presenza verrà segnalata da una targa.

 

In allegato due foto scattate in occasione della conferenza stampa del 30 giugno 2016 in sala Gonfalone del Comune di Pistoia.
Nella prima, da sinistra, il direttore generale di ViBanca Roberto Cresci, l’assessore alle attività produttive del Comune di Pistoia Tina Nuti, il presidente della onlus Cuoriamoci Sergio Biagini. Nella seconda foto, tutti i rappresentanti di enti e associazioni impegnati nella realizzazione del progetto.